Regione Lombardia, finanziamenti a Comuni e Province per interventi green

Regione Lombardia, finanziamenti a Comuni e Province per interventi green
Pubblicazione: 18 maggio 2020
La Regione Lombardia con la legge 9 approvata con larga maggioranza dal Consiglio regionale prevede una spesa complessiva di 3 miliardi di euro per il rilancio dell’attività delle imprese e per la realizzazione di interventi a vantaggio delle comunità locali.

Le misure approvate hanno la finalità di finanziare uno o più opere pubbliche per ogni comune lombardo, per le Province e per la Città Metropolitana, a condizione che non siano già integralmente finanziati da altri soggetti.

Sono disponibili per questa finalità 400 milioni di euro di cui: 51.350.000 per Province e Città Metropolitana suddivisi negli anni 2020 e 2021 e 348.650.000 per Comuni suddivisi negli anni 2020 e 2021.

Le risorse destinate ai Comuni, sono assegnate sulla base della popolazione residente alla data del 1 gennaio 2019 secondo classi demografiche specificate dalla legge stessa.

Gli interventi realizzabili dai Comuni rientrano nei seguenti ambiti:

sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche e interventi per fronteggiare il dissesto idrogeologico e per la riqualificazione urbana;
efficientamento energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;
rafforzamento delle infrastrutture indispensabili alla connessione internet, con particolare riferimento alla fibra ottica e alla realizzazione e ampliamento di aree “free wi-fi”;
Le risorse destinate alle Province e Città Metropolitana sono state ripartite in accordo con UPL per interventi specifici in materia di viabilità, strade ed edilizia scolastica.

Tempistiche e criteri di utilizzo delle risorse sono dettagliate nell’atto allegato.

Delle restanti risorse pari a 2,6 miliardi sono destinate 2.470.000.000 euro per la costituzione di un Fondo per la ripresa economica e 130.000.000 euro per investimenti strategici.