Rivoluzione in casa Toyota: stop alle vendite delle auto diesel

News_Toyota
Pubblicazione: 4 gennaio 2018

A partire dal primo gennaio tutta la gamma “passenger car” di Toyota è diventata Diesel Free. Il che significa che oltre ad Aygo, a C-HR e alla “famiglia” Prius, anche Yaris, Auris e Rav4, non saranno più disponibili con motorizzazioni a gasolio. Si tratta di una svolta “clamorosa”, ma non troppo, vista la scelta di Toyota di puntare soprattutto sulla motorizzazione ibrida, senza contare che nei settori di riferimento, quelli medio-piccoli le vendite di diesel per Toyota si erano negli ultimi anni pesantemente contratte, diventano di fatto del tutto marginali. Tanto rumore, forse, per nulla...

Non disporre più a listino di versioni diesel rientra, poi, nella volontà di Toyota Italia di puntare sempre di più sull'elettrificazione della propria gamma di vetture, alla base dell'obiettivo già annunciato di arrivare a vendere entro il 2030, oltre 5,5 milioni di vetture elettrificate all'anno, incluso 1 milione di veicoli elettrici. Da segnalare che il 2017 appena terminato ha confermato risultati da record per l'ibrido che dimostra di essere sempre di più la scelta inevitabile: +71% rispetto al 2016. Sono 180.000 gli italiani che hanno ad oggi scelto l'ibrido firmato Toyota e Lexus che rappresenta, ormai, oltre il 60% del totale delle vendite del Gruppo giapponese.

I risultati di vendita registrati nel 2017 vedono, poi, superare la soglia delle 89.000 vetture vendute, un volume che non si toccava dal 2008, ultimo anno prima della recessione che ha colpito il settore automotive. A fianco, dunque, alle motorizzazioni ibride in futuro resteranno disponibili le sole unità benzina 1.000, 1.200 e 1.500 cc nei segmenti delle piccole e delle compatte. Il brand Lexus, precursore della strategia di vendite soltanto ibride, punterà al consolidamento dei risultati ed alla crescita delle vendite nel biennio 2018-2019.

Il 2017 si è chiuso anche per Lexus con il risultato di oltre 4.000 unità vendute, record assoluto in Italia. Da segnalare, infine, che a restare esclusi dalla strategia “diesel free” saranno soltanto i fuoristrada Hilux e Land Cruiser e i commerciali Proace e Proace Verso.