Sostegno all’energia pulita, Italia bocciata

Sostegno all’energia pulita, Italia bocciata
Pubblicazione: 26 marzo 2021
Da quando è iniziata la pandemia nei primi mesi del 2020, l’Italia ha destinato almeno 5,3 miliardi di dollari di soldi pubblici a misure e politiche (alcune del tutto nuove, altre esistenti e in parte modificate dal governo) volte a supportare le diverse forme di energia.

E la fetta maggiore, ben 4,2 miliardi di dollari, è servita a finanziare i combustibili fossili mentre solamente 500 milioni sono stati indirizzati verso le tecnologie pulite, come le fonti rinnovabili.

Lo riferisce il sito web Energy Policy Tracker (link in basso) con una nota aggiornata al 24 marzo 2021. Energy Policy Tracker, ricordiamo, è un database internazionale che monitora la finanza pubblica dei vari paesi nei settori energetici, con particolare riferimento ai pacchetti di ripresa economica post-Covid.

Di seguito riportiamo il link al quale potersi collegare per poter visualizzare l'articolo integrale: 

https://www.qualenergia.it/articoli/sostegno-energia-pulita-italia-bocciata/