Fiumi inquinati dai farmaci

Immagine 2022-02-16 164209
Pubblicazione: 16 febbraio 2022
I fiumi di tutti i continenti sono ormai inquinati da farmaci, con potenziali rischi per l'ambiente e la salute umana: tra le sostanze più diffuse ci sono la carbamazepina (usata per l'epilessia) e la metformina (impiegata contro il diabete).

A scattare questa fotografia è una ricerca condotta su scala globale su oltre mille località poste lungo 258 fiumi di 104 Paesi e condizionate dalle abitudini di vita di oltre 471 milioni di persone. Lo studio, coordinato dall'Università britannica di York nell'ambito del Global Monitoring of Pharmaceuticals Project, è stato pubblicato lunedì sulla rivista dell'Accademia americana delle scienze (Pnas).

I risultati dimostrano che i fiumi più contaminati si trovano nei Paesi e medio e basso reddito.

Delle 61 sostanze monitorate, 53 sono state trovate in almeno una località di campionamento: di queste, 4 sono state osservate in tutti i continenti. La carbamazepina è stata trovata nel 62% dei campioni, ovvero in 652 località di tutti i continenti a eccezione dell'Antartide.

Il sito più contaminato al mondo è quello di La Paz in Bolivia, lungo il Rio Seke, con una concentrazione di farmaci che è 115 volte superiore a quella dell'East River di New York. Il numero maggiore di sostanze (ben 34) è stato trovato nel fiume Kai Tak ad Hong Kong. Al contrario, l'Islanda è l'unico Paese dove non è stata trovata neanche una delle 61 sostanze in esame.

In complesso, un quarto di tutti i siti monitorati ha almeno una sostanza farmaceutica sopra il livello considerato sicuro per l'ambiente e la salute umana.